copertina

Ferraiolo

Cronaca

Edizione critica a cura di Rosario Coluccia



Edizione non vendibile su questo sito

Edizione Fuori commercio

Nella produzione cronachistica e diaristica del Quattrocento volgare napoletano un posto di primo piano spetta al resoconto storico che va oramai sotto il nome di Cronaca del Ferraiolo; esso si deve ad un intraprendente partenopeo che sul finire del sec. XV visse e registrò con fervida partecipazione gli eventi che si svolgevano nella sua città.
Non si tratta di un inedito: il testo fu fatto conoscere e fu pubblicato per intero, circa trent'anni addietro, da Riccardo Filangieri, indagatore assiduo e benemerito della storia meridionale, incappato però in questo caso in un vero e proprio infortunio sul lavoro. In effetti la sua edizione, pur corredata di un minuzioso ed utile commento storiografico, appare insufficiente sotto altri aspetti, sui quali il lettore va sùbito informato in sintesi: a parte le evidenti carenze riguardanti la trascrizione e le note lessicali, restano infatti da affrontare le questioni attinenti alla tradizione del testo, ai tempi e alle modalità di composizione, nonché i complessi problemi relativi ai rapporti con le fonti.
In definitiva, la collocazione stessa dell'opera nel contesto della coeva storiografia volgare napoletana attende ancora di essere chiarita.
scarsa attenzione è stata dedicata finora alla Cronaca del Ferraiolo da parte degli storici; e risonanze non molto più forti essa ha suscitato tra i linguisti. Tali negligenze appaiono però ingiustificate . Da un lato questo rispecchiamento appassionato e un po' melanconico delle caotiche vicende del Regno aragonese in preagonia costituisce, per franchezza e vivacità espressive, uno dei documenti più significativi della prosa napoletana tardo quattrocentesca; per altri versi, l'opera assume una rilevanza quasi paradigmatica, in quanto si pone come crocevia e coagulo di tradizioni diverse conviventi sulla scena culturale napoletana del periodo.

Dalla Premessa

  • Pagine: LXIX, 249
  • Editore: Accademia della Crusca
  • Anno di edizione: 1987
  • ISBN: 88-87850-42-9
  • Disponibile: No
  • Collana: Scrittori italiani e testi antichi
  • Numero in collana: 8


Libri correlati

nella stessa collana

Rime di Angelo Poliziano

Rime di Angelo Poliziano

Se un'edizione critica si propone sempre come un'ipotesi di lavoro, capace di collegare in sistema n...